Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
PSICOLOGIA Scuola di Psicologia
Home page > Orientamento > in uscita > Esami di Stato per l'abilitazione alla professione

Esami di Stato per l'abilitazione alla professione

Psicologia - Modulistica istruzioni/informazioni per accedere agli esami di stato e risultati

 

Il DPR 5 giugno 2001, n. 328, agli artt. 52 e 53, definisce differenti modalità per accedere e sostenere l'Esame di Stato, per l'iscrizione nella sezione A o nella sezione B. Ne riportiamo una sintesi.

  • L'iscrizione nella sezione A è subordinata al superamento di apposito esame di Stato.
  • Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto il possesso della laurea magistrale nella Classe LM-51 o nella Classe 58/S (Psicologia)  [o della laurea conseguita in base al previgente ordinamento quinquennale degli studi], oltre a un tirocinio della durata di un anno.
  • L'esame di Stato è articolato nelle seguenti prove:
    • una prima prova scritta sui seguenti argomenti: aspetti teorici e applicativi avanzati della psicologia; progettazione di interventi complessi su casi individuali, in ambito sociale o di grandi organizzazioni, con riferimento alle problematiche della valutazione e dello sviluppo delle potenzialità personali;
    • una seconda prova scritta sui seguenti argomenti: progettazione di interventi complessi con riferimento alle problematiche della valutazione dello sviluppo delle potenzialità dei gruppi, della prevenzione del disagio psicologico, dell'assistenza e del sostegno psicologico, della riabilitazione e della promozione della salute psicologica;
    • una prova scritta applicativa, concernente la discussione di un caso relativo ad un progetto di intervento su individui ovvero in strutture complesse;
    • una prova orale sugli argomenti della prova scritta e su questioni teorico-pratiche relative all'attività svolta durante il tirocinio professionale, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

 

  • L'iscrizione alla sezione B è subordinata al superamento di apposito esame di Stato.
  • Per l'ammissione all'esame di Stato è richiesto il possesso della laurea nella Classe L-24 o nella Classe 34 (Scienze e tecniche psicologiche), oltre a un tirocinio della durata di sei mesi.
  • L'esame di Stato è articolato nelle seguenti prove:
    • una prova scritta vertente sulla conoscenza di base delle discipline psicologiche e dei metodi di indagine e di intervento;
    • una seconda prova scritta vertente su discipline e metodi caratterizzanti il settore ["tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro" oppure "tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità"];
    • una prova pratica in tema di definizione e articolazione dello specifico intervento professionale all'interno di un progetto proposto dalla commissione;
    • una prova orale consistente nella discussione delle prove scritte e della prova pratica, e nella esposizione dell'attività svolta durante il praticantato, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

Chi abbia conseguito, o consegua, il diploma di laurea regolato dall'ordinamento previgente [Corso di Laurea in Psicologia di durata quinquennale] è ammesso a partecipare agli esami di Stato sia per la sezione A sia per la sezione B dell'albo, ferma restando la necessità di svolgere il tirocinio previsto dalla normativa previgente.

 

L'accesso alle scuole di specializzazione in psicoterapia è riservato agli iscritti nella sezione A.


Note esplicative per lo svolgimento degli Esami di Stato per Psicologi e Dottori in tecniche psicologiche [Elaborate nell'ambito dei lavori di un Tavolo congiunto tra Ordine degli Psicologi della Toscana e la ex Facoltà di Psicologia, oggi Scuola, dell'Università degli Studi di Firenze]

 
ultimo aggiornamento: 24-Mag-2016
Unifi Home Page

Inizio pagina